L’Istituto Educativo Maria Consolatrice di Antoliva

L’edificio di Antoliva è una casa per suore anziane e malate appartenenti all’Istituto delle Suore di Maria Consolazione. La congregazione era stata fondata nel 1892 da Giuseppe Migliavacca, più noto come Padre Arsenio Maria da Trigolo (Cremona, 13 Giugno 1849 – Bergamo, 10 Dicembre 1910). Era entrato nel 1863 nel seminario di Cremona. Ordinato sacerdote l’anno successivo, fu inviato come parroco a Cassano d’Adda.Dal 1875 entrò nella Compagnia di Gesù. Nel 1893 il Cardinale Riccardi di Torino gli affidò la guida di un gruppo di giovani donne che sentivano la vocazione per il Signore. Fondò così le Suore di Santa Maria Consolatrice e da allora si dedicò ala congregazione. Nel 1902 decise di farsi novizio presso Padri Cappuccini nel 1902. Morì a Bergamo il 10 Dicembre 1910.

Oltre al moderno edificio, fa parte dell’Istituto anche una villa ottocentesca con torretta

Un disegno raffigurante Padre Arsenio da Trigolo

Gli alti portici, che sostengono un terrazzo, sono retti da pilastri a base quadrata

Per informazioni su Padre Arsenio la sua pagina su Santi e Beati, e per l’Istituto il sito Suore di Maria Consolatrice

Solcio di Lesa: ritratto in cartolina

Veduta di Solcio ai primi del Novecento

Solcio, Castello Canti, 1913. Più nota come come Castello Florio, la villa, realizzata agli inizi dell’Ottocento dall’ingegner Viotti, si ispirava a un antico maniero medioevale.

Un’altra veduta, più recente, del Castello Florio

Solcio, panorama nei primi anni del Novecento

ddd

Vista dalla Chiesa di Sant’Antonio sulla cupola di San Roco

Una cartolina di Solcio datata 1907

dddd

La medesima inquadratura della precedente, più allargata

La Villa Cavallini vista dal Sempione

A Solcio, inizi del Novecento, il pontile di Villa Cavallini

Nella cartolina si può notare l’assenza del campanile nella chiesa di San Rocco

Una vista della chiesa con il campanile, presa negli anni Quaranta

Il monumento ai caduti della prima guerra mondiale sulla strada del Sempione

La carta intestata dell'Opera Pia fondata da Felice Borroni che gestiva la scuola maschile di Solcio in un documento del 1915

La carta intestata dell’Opera Pia fondata da Felice Borroni che gestiva la scuola maschile di Solcio in un documento del 30 Luglio 1915

Villa Rosa, una darsena e una villa non più esistente. Al suo posto c'è ora un condominio moderno

Villa Rosa, due edifici in perfetto stile lacustre con graziose torrette e una darsena con merlature. Situate vicino alla frazione di Solcetto sono ancora ben conservate

Vista della spiaggia a Solcio

Panorama di Solcio con barca a vela

dddd

Un’incredibile vista dall’alto del paese di Solcio che risulta quasi deserto di costruzioni

A Solcio, prima della costruzione dei cantieri nautici

ffff

La cartolina di Solcio dell’Albergo Miralago

In questa cartolina sono invece visibili i cantieri e qualche nuova costruzione

Un’altra vista dall’alto di Solcio

Vista del paese. Notevole la differenza con i giorni nostri. La collina era un tempo coltivata a vite

Panorama dal Lago. Sono ben visibili la Chiesa di San Rocco al centro e quella di Sant’Antonio sulla sinistra

Un’insolita inquadratura con Solcio e Villa Lesa, datata 1960

Quattro “vedutine” di Solcio. Da sinistra a destra in senso orario: il golfo, la via Felice Borroni con le antiche case e i balconi di legno, il lago con imbarcazioni e la chiesetta di Sant’Antonio

Papà e bambini si divertono in acqua durante una giornata estiva

Vista del campeggio con alcune tende e un Maggiolone Volkswagen

Vista del campeggio con alcune tende e un Maggiolone Volkswagen

Il campeggio in “full color” con tende e giardinette

Il campeggio in una cartolina a colori

La Villa Cavallini negli anni Settanta

Una vista del piccolo golfo di Solcio in un cartolina colorata. A centro l’Albergo Ristorante Miralago, ora Hotel Capri, prima della ristrutturazione, quando era un edificio a due piani

Una cartolina datata 1962 con la vista del golfo di Solcio dall’alto

Cartolina pubblicitaria del Ristorante Albergo Miralago, ora Hotel Capri

L’albergo Miralago nel golfo di Solcio dopo la ristrutturazione

Cartolina colorata del golfo con qualche barca a vela

La Chiesa di San Rocco vista dal Sempione negli anni Settanta

Il golfo di Solcio negli anni Settanta

ddd

Il golfo e la fioritura estiva

Una verdissima vegetazione incornicia la vista del golfo in una visione estiva

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 593 follower